I virus trasmessi dagli alimenti

In Europa i virus da cibo contaminato causano frequentemente malattie e focolai epidemici. La maggior parte dei virus veicolati da alimenti ha origine nell’intestino umano. Questo video dell’EFSA (Autorità Europea per la

Sicurezza Alimentare) fornisce informazioni di approfondimento.

Il video è in inglese ma sono presenti i sottotitoli in italiano. Riporto a seguire una sintesi liberamente tratta del contenuto del video.

Il cibo può venire contaminato dai virus per contatto con scarichi di fognatura o acque di scolo contaminate oppure durante la manipolazione o lavorazione del cibo (a causa, per esempio, di prassi igieniche errate o attrezzature contaminate).

Le persone si possono infettare consumando cibi contaminati oppure per contatto diretto con altri individui. I virus di origine alimentare che causano la maggior parte delle infezioni nell’UE sono i norovirus e il virus dell’epatite A.

I norovirus provocano gastroenterite (un’infiammazione del tratto gastrointestinale) i cui sintomi tipici sono diarrea e vomito. Focolai di norovirus sono stati provocati dal consumo di ortaggi a foglia verde, molluschi, frutti di bosco e acqua di rubinetto contaminati.

Il virus dell’epatite A solitamente provoca sintomi di tipo influenzale, ma può portare anche a malattie acute del fegato ed è stato trovato, peraltro, in frutti di bosco contaminati. Di recente parecchi Paesi dell’UE hanno segnalato focolai epidemici associati a frutti di bosco misti. Per evitare la contaminazione, è importante che i produttori applichino corrette pratiche agricole, corrette prassi manifatturiere ed igieniche lungo tutta la filiera agroalimentare.

Qualcosa, però, si può fare anche a casa: cucinare i cibi a fondo; osservare corrette prassi igieniche in cucina lavando di frequente mani, piani e attrezzature; tenere separati i cibi crudi da quelli cotti per evitare contaminazioni crociate, e usare acqua potabile per lavare frutta e verdura, soprattutto se vengono consumate crude.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *