Sicurezza alimentare e normativa: come tenersi aggiornati (gratis)

L’aggiornamento continuo in materia di  sicurezza alimentare e la consultazione del corpus normativo vigente sono necessità imprescindibili per chi lavora in questo settore. Questa è una mia personale selezione di risorse istituzionali:

Martello del giudice

Ministero della Salute: sezione interamente dedicata alla sicurezza alimentare (piani e controlli ufficiali, controlli alle frontiere, esportazione degli alimenti, organismi geneticamente modificati, igiene degli alimenti, manuali di corretta prassi igienica (GHP) validati dal Ministero, ecc.).

Trova Norme: questo portale del Ministero della Salute offre una raccolta coordinata delle norme vigenti e degli atti amministrativi in materia sanitaria, dal 1948 ad oggi, nonché le leggi fondamentali precedenti.

Ministero dello Sviluppo: la sezione Industria Alimentare approfondisce temi relative all’etichettatura alimentare, all’informazione ai consumatori sulla presenza di glutine negli alimenti, ecc., riportando la pertinente normativa. Questa sezione offre inoltre la possibilità di cercare gli atti emanati da questo Ministero (circolari, note, ecc.).

Bundesinstitut für Risikobewertung (BfR): l’Istituto Federale Tedesco per la Valutazione del Rischio studia il rischio per la salute dei prodotti alimentari, dei prodotti di consumo e delle sostanze chimiche, sviluppando raccomandazioni su come minimizzare questi rischi.

Alimenti & Salute: sito istituzionale e tematico dell’Emilia Romagna sulla comunicazione e divulgazione della sicurezza alimentare e della nutrizione.

Ministero delle Politiche Agricole: è presente una sezione che riporta novità e norme per filiera (es. cereali e trasformati, vino, olio, ortofrutta, ecc.)

Eur-Lex (L’accesso al Diritto dell’Unione Europea): tutti i documenti prodotti nella UE, disponibili anche in versione consolidata, ove applicabile.

Pre-Lex: il sito permette di seguire le tappe del processo decisionale tra la Commissione Europea e le altre istituzioni (procedura, decisioni delle istituzioni, persone coinvolte, servizi responsabili, riferimenti di documenti) e di seguire i lavori delle diverse istituzioni implicate. Sono presenti tutte le proposte e le comunicazioni della Commissione a partire dalla loro trasmissione al Consiglio o al Parlamento europeo.

N-lex: é un’interfaccia sperimentale che permette di accedere alle banche dati legislative ufficiali degli Stati membri dell’Unione europea. Si tratta di un progetto realizzato dall’Ufficio delle pubblicazioni ufficiali delle Comunità europee, in collaborazione con gli Stati membri dell’UE. Mette a disposizione un modulo di ricerca uniforme, disponibile in 22 delle lingue ufficiali dell’UE, che permette di effettuare ricerche nei siti nazionali di diversi paesi.

Commissione Europea: il portale espone la normativa applicabile nella UE per argomenti (es. materiali ed oggetti destinati al contatto con gli alimenti, contaminanti, ecc).

Corte di Giustizia dell’Unione Europea: il sito consente di ricercare la giurisprudenza (cause trattate dinanzi alla Corte di giustizia, al Tribunale di primo grado o al Tribunale della funzione pubblica) dal 1953 ad oggi. Le cause possono essere ricercate, tramite l’apposito modulo di ricerca, in base all’organo presso il quale sono state trattate: per numero, data o nome delle parti.

EFSA (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare): l’EFSA fornisce consulenza specialistica per consentire alla Commissione Europea, al Parlamento europeo e agli Stati membri dell’UE di prendere decisioni efficaci e puntuali in materia di gestione del rischio, grazie alle quali viene assicurata la protezione della salute dei consumatori europei e la sicurezza del cibo e della catena alimentare. Gli atti scientifici prodotti sono consultabili per aree tematiche.

Normattiva: sito istituzione che si propone di catalogare l’intero corpus normativo statale dei provvedimenti numerati (leggi, decreti legge, decreti legislativi, altri atti numerati) dalla nascita dello Stato unitario. Una caratteristica peculiare del servizio offerta è la multivigenza, intendendo con questo che i provvedimenti possono essere consultati nel loro testo originario come pubblicato in Gazzetta Ufficiale, nel testo vigente attuale e nel testo vigente a qualunque data pregressa indicata contestualmente alla ricerca del provvedimento.

Altre risorse significative per chi deve confrontarsi con la normativa regionale, sono le sezioni tematiche che troviamo sviluppate in alcuni portali; a titolo esemplificativo e non esaustivo, in ordine alfabetico: CampaniaLazioLombardiaSicilia, ToscanaValle d’Aosta.

Una risposta a “Sicurezza alimentare e normativa: come tenersi aggiornati (gratis)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *