Gli infestanti delle derrate alimentari: i Coleotteri

Coleotteri, Lepidotteri ed Acari sono infestanti comuni delle derrate alimentari: conosciamo meglio i più diffusi iniziando, con questo articolo, dai Coleotteri.

Coleottero Curculione
Curculione

I Coleotteri

I Coleotteri sono l’ordine più numeroso della classe degli insetti e di qualunque altro ordine del regno animale: circa il 40% delle specie di insetti appartengono a questo ordine. Danneggiano le derrate alimentari sia direttamente che indirettamente, a causa dall’inquinamento dovuto a peli e setole (che possono causare allergie respiratorie e lesioni intestinali) ed agli escrementi. Il loro ciclo biologico attraverso quattro stadi: uovo, larva, pupa e adulto. I danni alle derrate, sia di origine vegetale che animale, sono causate non solo dall’adulto ma anche dallo stadio larvale.

Stegobium Paniceum (Anobio del pane)

Stegobium paniceum, Anobio del pane

Uno dei più pericolosi parassiti delle derrate: l’adulto non si ciba, ma le larve sono onnivore; oltre al grano e suoi derivati, infesta anche molti altri prodotti secchi (es. spezie, frutta secca, cacao, ecc). L’adulto è lungo 2-3 mm, di colore rosso bruno con strisce tratteggiate e peli fini giallognoli sul dorso; la testa è nascosta sotto il proto torace a uncino; è un ottimo volatore, in grado di vivere anche 8 settimane. Le larve sono inizialmente attive, ma diventano grasse, pigre e infine incapaci di movimento; una larva completamente cresciuta è lunga circa 5 mm, è in grado di sopravvivere anche in condizioni di bassa umidità ambientale ed è capace di perforare gli imballaggi primari dei prodotti alimentari. Il ciclo di sviluppo si compie in circa 40 giorni alle condizioni ottimali di 30°C e 60/90% di umidità relativa.

Sitophilus granarius (Punteruolo del grano)Sitophilus granarius, Punteruolo del grano

La larva, oltre ad essere l’infestante più pericoloso del grano attacca anche segale, granturco, orzo e riso. L’adulto è lungo 3-5 mm, di colore marrone scuro; il capo ha un prolungamento a becco con mandibole in cima. Le antenne sono a gomito con una clava. È in apparenza simile al punteruolo del riso, ma manca dei punti marrone opaco sulle elitre e, diversamente dal punteruolo del riso, le elitre sono fuse, perciò non può volare e si sposta solo camminando.
La femmina depone le uova (da poche decine a circa 350) in un piccolo foro fatto nella cariosside, dove in seguito la larva si nutre e fuoriesce come adulto. La larva è lunga 3-4 mm, con un corpo bianco e carnoso a forma di mezzaluna e non ha zampe.
La durata del ciclo di sviluppo dipende dalla temperatura, richiedendo circa 42 giorni a 21°C. Sverna come adulto e riprende l’attività quando la temperatura supera i 12°C.
Grosse infestazioni producono punti caldi nelle masse di cereali che favoriscono l’attecchimento di funghi e di infestanti secondari. Il Punteruolo del grano è molto diffuso nei magazzini di cereali mentre è meno comune nelle industrie di seconda lavorazione del frumento, ad esempio i pastifici.

Sitophilus oryzae (Punteruolo del riso)

Sytophilus oryzae, Punteruolo del riso

Infesta i cereali in granella e la pasta nonché legumi, castagne secche, ghiande, ecc. Lo si ritrova anche nei depositi di stoccaggio, supermercati, negozi e nella dispensa di casa. I danni maggiori sono causati dalla larva ma anche l’adulto si ciba della derrata.
L’adulto è lungo 2,5/4,5 mm di lunghezza, con elitre di colore bruno-nerastro dalle tonalità variabili chiare o scure; presenta un lungo rostro, più lungo nelle femmine che nei maschi, ed antenne rossastre genicolate; le zampe sono bruno-rossastre.
Il ciclo biologico varia da 4/5 settimane a 6 mesi, in relazione a temperatura, umidità, livello di anidride carbonica e densità della popolazione.

Dermestes lardarius (Dermeste del Lardo)

Dermestes lardarius, Dermeste del lardo

Attacca numerose sostanze di origine animale quali lardo, insaccati, carne e pesce secco, mangimi zootecnici, formaggi stagionati, arachidi, biscotti, ecc. L’adulto è lungo 6-10 mm, di colore nero con una caratteristica fascia giallo-ocra maculata sulle elitre (ali anteriori).
La temperatura ottimale per lo sviluppo è di circa 20 °C con 75% di umidità relativa. I tempi di sviluppo possono variare al variare delle condizioni ambientali. Solitamente vi è una sola generazione annua con un ciclo biologico di 2 mesi, due generazioni annue se le condizioni sono favorevoli; sono però stati osservati casi di 5/6 generazioni annue. L’adulto vive circa 6/7 mesi.

Lasioderma serricorne (Tarlo del tabacco)

Lasioderma serricorne, Tarlo del tabacco

Contrariamente a quanto suggerisce il nome non danneggia solo il tabacco e i suoi derivati, ma infesta anche frutta secca, erbe e spezie, noci, riso, fave di cacao, ecc. L’adulto è lungo 2/4 mm, di colore rosso bruno. Il ciclo biologico necessita di 4/10 settimane, a seconda delle condizioni ambientali; la larva fuoriesce dopo circa 7 giorni ed è inizialmente molto mobile; è proprio la larva che causa i maggiori danni. L’adulto vive fino a 2 mesi e, quando la temperatura raggiunge circa 25°C è in grado di volare, anche per lunghe distanze.

Tribolium confusum (Tribiolio della farina)

Tribolium confusum, Tribolio del granoÈ uno dei principali infestanti della filiera cerealicola, dai magazzini alle aziende di produzione. L’adulto e la larva si cibano di granaglie, semi, prodotti lavorati, nocciole, fave di cacao, legumi, spezie, frutta secca, panelli di semi oleosi, ecc. In seguito ad un’infestazione protratta per 2/3 mesi, la farina diventa scura a causa dei chinoni emessi dagli adulti e l’odore diviene sgradevolmente pungente. L’adulto è lungo 3/4 mm, di colore uniforme rosso bruno o marrone scuro. Il ciclo biologico dura 6/12 settimane in relazione alle condizioni climatiche; le uova, minuscole, non sono facilmente identificabili. L’adulto vive anche 2/3 anni, spostandosi normalmente sulle zampe nonostante sia dotato di ali; occasionalmente e con alte temperature vola.

Oryzaephilus surinamensis (Silvano)

Oryzaephilus surinamensis, Silvano

Può essere ritrovato in tutti i magazzini, silos, mulini e industrie alimentari, dove attacca cereali e loro derivati, ma anche semi, frutta secca, spezie, ecc. I danni maggiori sono causati dalle larve. L’adulto è lungo 2,5/3,5 mm, appiattito, di colore marrone scuro; può vivere fino a tre anni e si sposta prevalentemente sulle zampe anche se è capace di volare.
La durata totale del ciclo di sviluppo dipende fortemente dalle condizioni di temperatura e nutrizione: da 20 giorni in condizioni favorevoli  (circa 30°C con 70/90% di umidità) a 12/15 settimane con 20°C.

Trogoderma granarium (Trogoderma)

Trogoderma granarium, Trogoderma

 

La larva rappresenta un grave problema per le derrate immagazzinate, in particolare cereali in granella, noci e nocciole, mentre l’adulto non provoca danni. L’adulto è lungo 2/4 mm, di forma ovale e colore marrone scuro; il corpo è ricoperto di peli, con marcature trasversali di colore giallognolo e rosso scuro sulle ali anteriori.
L’intero ciclo di sviluppo è di 30 giorni a 32°C, circa 2 mesi a 25°C e un anno o più in condizioni sfavorevoli.  La larva può sopravvivere senza nutrirsi e a basse temperature per lungo tempo.

Rhyzopertha dominica (Cappuccino dei cereali)

Rhyzopertha dominica, Cappuccino dei cereali

Attacca tutti i tipi di cereali, la pasta, i prodotti da forno nonché frutta secca, legumi, manioca, ecc. È molto comune negli stoccaggi di cereali in granella, meno nelle industrie di trasformazione come molini e pastifici. È lungo 2,5/5 mm, di colore bruno ed in grado di volare, anche per lunghe distanze; vive per 4/8 mesi. La femmina depone le uova disperdendole sulla merce infestata; le larve forano il chicco dove avviene l’impupamento; sono anche in grado di penetrare attraverso gli imballaggi primari. Il ciclo biologico si compie in 4 settimane alle condizioni ottimali di 34°C e 70% di umidità relativa, per arrivare a 8/9 mesi a temperature inferiori a 18°C.

Tenebrio molitor (Tenebrione mugnaio)

Tenebrio molitor, Tenebrione mugnaio

Infesta prevalentemente farine, crusca, grano ma può attaccare anche pasta, biscotti, fiocchi d’avena e residui vegetali. L’adulto è relativamente di grosse dimensioni, 13/18 mm, di colore bruno. Presenta un ciclo biologico molto lungo anche in condizioni favorevoli (4-8 mesi), con 1-2 generazioni in un anno; cammina piuttosto lentamente però è in grado di volare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *