Standard BRC per i materiali da imballaggio: pubblicato chiarimento sui termini “food defence” e “food fraud”

BRC ha pubblicato il documento P552 che chiarisce come i termini ‘food defense‘ e ‘food fraud‘ debbano essere applicati alla produzione di MOCA  nell’ambito dello Standard globale per l’imballaggio ed i materiali da imballaggio, edizione 5.

BRC packaging

Food defense

La valutazione del rischio da parte del produttore di MOCA dovrebbe coinvolgere anche i fornitori e potrebbe potenzialmente arrivare alle valutazioni del rischio dei fornitori dei propri fornitori. Lo scopo finale è ovviamente quello di identificare tutti i pericoli potenziali ed adottare misure per mitigarne il rischio, tenendo conto anche della lunghezza e complessità della supply chain.

Potenziali pericoli possono essere:

  • la contaminazione dei materiali di imballaggi finali o intermedi attraverso atti dolosi,
  • la contaminazione delle materie prime attraverso atti dolosi prima che queste arrivino al sito produttivo.

Food fraud

Anche in questo caso una valutazione del rischio aiuterà ad individuare la possibilità che lungo la supply chain possano avvenire attività di frode, quali ad esempio:

  • impiego di materiali diversi dal dichiarato (es. carte e prodotti legnosi non FSC al posto di materiali FSC),
  • prodotti di categoria diversa dal dichiarato (es. carta riciclata al posto di carta vergine).

Per ulteriori approfondimenti, il documento P552 è disponibile qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *